Verruche

Le verruche sono delle neoplasie benigne che non progrediscono in maligne, solitamente associate a Papilloma Virus (HPV). Appaiono come escrescenze epiteliali sulla cute o sulle mucose orali.

Nella foto di sopra possiamo vedere una grossa lesione seborroica della tempia, prossima all’arteria temporale, può essere trattata con successo. Mediante doppler vascolare da 8-10 MHz si controlla il passaggio dei vasi sottostanti la lesione al fine di evitarli facendo scorrere per trazione la cute circostante e per escludere la presenza dei vasi anomali.

Una volta praticata la tecnica della anestesia anulare asportiamo la verruca.

Controllo dopo sei mesi. La zona trattata appare perfetta dal punto di vista cromatico e della superficie cutanea che non presenta né avvallamenti, né cicatrici. Inoltre si osserva anche la crescita dei capelli, assenti prima dell’intervento.

Una neoformazione pigmentata sula lato nasale dell’orbita. A destra, un anno dopo l’intervento si osserva, anche in una zona difficile, una cute indenne e priva di discromie.


Verruca Vulgaris recidivata dopo intervento di crio-chirurgia. Trattamento con il Plexr. Controllo a 60 giorni.


Verruca della palpebra